Francesa Schiavone è nata a Milano il 23 giugno 1980. E’ diventata per la prima volta la migliore giocatrice italiana il 6 ottobre del 2003 quando superò la soglia delle top 20 interrompendo il “regno” di Silvia Farina Elia, che durava da metà degli Anni Novanta. Nel gennaio del 2006 è stata numero 11 della classifica WTA. Il 7 giugno 2010 è entrata per la prima volta nelle top ten, al numero 6. Mai nessuna azzurra è salita così in alto nel ranking. Prima di lei Flavia Pennetta era stata la prima giocatrice italiana a sfondare il muro delle “prime dieci” il 17 agosto del 2009 andando ad occupare la decima posizione.

Francesca ha ottenuto i primi titoli ITF tra il 1998 ed il 2000, anno in cui è stata finalista nel WTA di Tashkent. Ma è dal 2001 che ha cominciato a mettersi in evidenza. I quarti di finale al Roland Garros, la semifinale ad Auckland ed i cinque piazzamenti nei quarti nel circuito Wta l’hanno lanciata nelle Top 50. Nel 2002 l’esordio in azzurro nella nazionale di Fed Cup in occasione delle finali che videro l’Italia tra le quattro protagoniste alle Canarie, ed ancora gli ottavi agli Us Open ed il 3° turno agli Australian Open ed al Roland Garros.

Nel 2003 la Schiavone ha consolidato i progressi mettendo a segno una serie di ottimi risultati nel circuito maggiore.

Finale a Canberra ad inizio anno, quarti di finale a Scottsdale, Varsavia e Palermo, semifinali a Stanford e Los Angeles durante l’estate. Poi i quarti di finale agli US Open e nella Kremlin Cup di Mosca, piazzamento che le è valso il primato nelle classifiche nazionali. Nel 2004 ha raggiunto gli ottavi a Parigi e New York, aggiudicandosi il doppio a Varsavia in coppia con Silvia Farina.

Nel 2005 ha raggiunto la finale dei tornei di Bali, Mosca ed Hasselt e vinto, in coppia con la Molik, il doppio al torneo di Doha. Nel 2006, oltre alla vittoria in Fed Cup, è stata finalista a Sydney, Amelia Island e Lussemburgo. Nel 2007, oltre ad aver disputato finale di Fed Cup, ha conquistato il suo primo titolo Wta a Bad Gastein. Un 2008 sotto tono illuminato soltanto dalla semifinale di Dubai. Nel 2009 ha vinto la sua seconda Fed Cup con la maglia azzurra ed a Mosca il secondo titolo Wta in carriera dopo quello conquistato nel 2007 a Bad Gastein (a Mosca aveva già giocato la finale nel 2003 cedendo alla franco-canadese Mary Pierce).

Nel 2010 ha vinto a Barcellona il suo terzo titolo Wta e soprattutto ha trionfato al Roland Garros conquistando il suo primo titolo Slam (prima giocatrice italiana nella storia a riuscire nell’impresa) ed ha raggiunto la sua quarta finale di Fed Cup negli ultimi cinque anni. Complessivamente in carriera vanta, fin’ora, quattro titoli e altre dieci finali.